Wonderbra e Cap48
24 Ottobre 2012 |

Molti di voi ricorderanno questa pubblicità  di Wonderbra del ’90 con Eva Herzigova, considerata come una delle  pubblicità più efficaci di sempre.

Wonderbra

Poco più tardi la trentacinquenne belga Tanja Kiewitz emula la modella ceca posando in reggiseno non per vendere biancheria intima, ma per dimostrare che non è una vergogna avere un handicap.

Intervistata dal quotidiano francese Libération, ha spiegato: “L’ho fatto perché, almeno per una volta, posso mostrarmi come sono senza dovermi nascondere. Dobbiamo smettere di pensare che io non sia un essere umano, ma solo un piccolo braccio che penzola con una personalità. Le persone, troppo spesso, pensano che i disabili non abbiano una personalità, li considerano gente diversa. Bisogna sottolineare che io sono in tutto e per tutto una donna che può essere bella e sexy”.

La CAP48, organizzazione che sensibilizza sul problema dei disabili, ricevette donazioni per 4 milioni di euro.

Una bella iniziativa per tutti coloro che ogni giorno combattono contro i pregiudizi.

Quanti di voi la conoscevano?